Musica di confine senza confini

29 luglio 2017

L’incontro di due artisti distanti, lontani di spazio e di cultura ma decisi a (ri)trovarsi insieme produce effetti spettacolari: tra le zampogne, il ‘ddu botte e la chitarra, tra il dialetto abruzzese e la lingua olandese, tra le nostre canzoni popolari di montagna e quelle di pianura sembra difficile trovare contatti e somiglianze. Ma quando avvengono queste coincidenze, il risultato è una carica umana e musicale che supera confini e culture! Tutto questo al Palazzo del Capitano, domenica 6 agosto, alle ore 18.