Avviso Pubblicazione Regolamento Priorità Finanziamento

16 marzo 2015

L’Amministrazione comunale rende noto che dal 16 marzo 2015 è stato pubblicato all’Albo Pretorio la delibera del Consiglio Comunale n. 21 del 21.10.2014 che approva il: “Regolamento per l’individuazione dei requisiti e la definizione delle priorità inerenti la concessione dei contributi finalizzati alla riparazione ovvero alla ricostruzione d’immobili privati danneggiati dal sisma del 6.4.2009 ricadenti nell’ambito territoriale disciplinato da Piano di Ricostruzione”.
La tempistica prevista nel Regolamento per la presentazione delle richieste di contributo è così articolata:
1. Pubblicazione del Regolamento dal 16 marzo 2015 per 15 giorni;
2. Dal 31 marzo 2015 Decorrono i 30 giorni per fornire al Comune, da parte, dei rappresentanti legali dei consorzi costituiti, i dati necessari per la determinazione della graduatoria il cui termine ultimo per adempiere è il 30 aprile 2015;
3. Nei successivi 15 giorni, il Comune, sulla scorta dei dati forniti o, in assenza degli stessi sulla scorta dei dati in possesso dello stesso Comune, provvederà a formare la graduatoria degli aggregati relativa alla corrente fase di attuazione del P.d.R; nei successivi 15 giorni possono essere presentate osservazioni dei Presidenti dei Consorzi, Procuratori Speciali, Commissari o aventi altro diritto reale sul bene immobile;
4. Il Comune, tramite gli uffici preposti, controdedotte le osservazioni, pubblica all’Albo Pretorio la graduatoria definitiva, sulla scorta della posizione occupata dai vari aggregati e tenuto conto dei flussi finanziari assicurati dal Governo centrale, inviterà formalmente i Presidenti di Consorzio/Procuratori Speciali o Commissari a presentare al Comune i progetti esecutivi corredati dalla MIC, stabilendo sin da ora un termine perentorio di giorni 90 per tale adempimento.
Trascorso inutilmente tale periodo l’intervento sarà inserito in coda alla graduatoria della fase di attuazione del P.d.R. a cui l’aggregato afferisce. Una volta esaurita la fase di attuazione del P.d.R. a cui l’aggregato afferisce, qualora non risultino ancora presentati gli elaborati progettuali precedentemente citati, la pratica verrà inserita in coda alle pratiche afferenti alla fase successiva e così via.
Saranno dichiarati inammissibili quelle domande di indennizzo e/o quei progetti palesemente incompleti degli elaborati previsti dal decreto USRC sulla scheda parametrica MIC e relativo manuale operativo.


Allegati