Ordinanza di occupazione temporanea d’urgenza

29 giugno 2009


Scritto da WEB Master

  
Lunedì 29 Giugno 2009 14:53

Ordinanza di occupazione temporanea d’urgenza

__________________________________________________________________ 

ORDINANZA DI OCCUPAZIONE TEMPORANEA D’URGENZA

DI UNA PORZIONE DI   TERRENO DA ADIBIRE AD AREA

PER CASE IN LEGNO PER ALLOGGIO TEMPORANEO

__________________________________________________________________ 

COMUNE DI Castelvecchio Calvisio

Provincia di L’Aquila

 

Ordinanza n.64 del 29/06/2009

Protocollo n.  1033

 IL SINDACO

 

VISTO l’art. 15 della legge del 24 febbraio 1992, n. 225;

VISTO l’art. 108, lettera c, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;

VISTO il decreto legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito con modificazioni dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;

VISTO, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che si sono verificati il giorno 6 aprile 2009, ai sensi dell’art. 3 comma 1 del decreto legge 4 novembre 2002, n. 245, convertito con modificazioni dall’articolo 1 della legge 27 dicembre 2002, n. 286;

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009 recante la dichiarazione dello stato di emergenza in ordine agli eccezionali eventi sismici che hanno interessato la provincia dell’Aquila ed altri comuni della Regione Abruzzo, il giorno 6 aprile 2009;

VISTA l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009, n. 3753, recante primi interventi urgenti conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito la provincia dell’Aquila ed altri comuni della Regione Abruzzo, il giorno 6 aprile 2009,

VISTA l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2009, n. 3754, recante ulteriori disposizioni urgenti conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito la provincia dell’Aquila ed altri comuni della Regione Abruzzo, il giorno 6 aprile 2009,

VISTI i Decreti del Commissario Delegato Guido Bertolaso n. 1, 2 e 3 rispettivamente del 9, del 10 e del 16 aprile 2009, con i quali si istituiscono i Centri Operativi Misti e si identificano i comuni afferenti a tali Centri,

VISTO l’articolo 32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833;

VISTO l’articolo 50 comma 5 e 54 comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267;

CONSIDERATO che si rende necessario porre in essere, in termini di somma urgenza, ogni azione utile per la programmazione ed esecuzione degli interventi finalizzati a ricondurre le popolazioni colpite dagli eventi calamitosi alle normali condizioni di vita;

RITENUTO , inoltre, che nelle more dell’indispensabile avvio della fase di ricostruzione e del ritorno alle normali condizioni di vita è imprescindibile assicurare alle popolazioni interessate ogni immediato sostegno atto a consentire la tutela degli interessi fondamentali delle predette popolazioni, avuto riguardo in particolare all’integrità della vita ed alla salubrità dell’ambiente;

RILEVATO

che in conseguenza del recente evento sismico verificatosi in data 6 aprile 2009 nel territorio comunale si è determinata una grave situazione di disagio per la popolazione ivi residente;

CONSIDERATA

la estrema necessità di provvedere con la massima sollecitudine alla pronta accoglienza dei residenti anche in strutture che consentano la ripresa delle attività sociali, di relazione ed assistenza;

 

PRECISATO che è ampiamente dimostrata l’esistenza della grave necessità pubblica di provvedere con la massima sollecitudine alla pronta accoglienza dei residenti in strutture abitative più confortevoli delle tendopoli, quali casette in legno;

VISTO il Piano Comunale di Protezione Civile, approvato con Del. C.C. 19 del 29 Novembre 2008;

INDIVIDUATE pertanto nelle seguenti aree, così come evidenziate con tratteggio nella allegata planimetria:

 

Area

Foglio

Mappale

Superficie

1

5

439

418.27

2

7

118

808.01

 

quelle idonee a garantire la funzione richiesta;

VISTO l’articolo 835 del Codice Civile, che stabilisce la possibilità per l’autorità amministrativa di requisire beni mobili ed immobili quando ricorrano gravi necessità pubbliche;

VISTO l’articolo 49 del D.P.R. 8 giugno 2001 n.327;

VISTO l’articolo 7 allegato E della Legge 20 marzo 1865 n. 2248;

VISTI gli artt. 50, comma 5 e 54, comma 2, del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267;

 

ORDINA

 

1) Per le ragioni ampiamente esposte nelle premesse, con effetto immediato, che vengano occupate in uso le seguenti aree (per un totale di  1226.28 mq), con tutti i beni e manufatti presenti su di esse, individuate catastalmente come di seguito:

 

Area

Foglio

Mappale

Superficie

Ditta

1

5

439

418.27

Comune di Castelvecchio Calvisio – Diritto del concedente

Melone Alfredo fu Domenicantonio – Livellario parziale per 7/8

Melone Giovina fu Domenicantonio - Livellario per 1/8

Milani Giovanna nata a Castelvecchio Calvisio ( AQ) il 31/10/ 1909 – c.f. MLNGNN09R71C278Q – Comproprietaria per 7/24

Melone Augusto nato a Castelvecchio Calvisio ( AQ ) il 01/12/1928 – c.f. MLNGST28T01C278Q – Comproprietaria per 7/24

Melone Antonio nato a Castelvecchio Calvisio (AQ) il 05/05/1937 – c.f. MLNNTN37E05C278C – Comproprietario

Melone Placido  nato a Castelvecchio Calvisio ( AQ) il 17/11/1939 – c.f. MLNPCD39S17C278V – Comproprietario

Melone Arturo nato a Castelvecchio Calvisio ( AQ) il 30/03/1932 – c.f. MLNRTR32C30C278S – Comproprietario per 7/24

 

2

7

118

808.01

Antonacci Dora Concetta nata a Castelvecchio Calvisio (AQ) il 21/03/1958 – c.f. NTNDCN58C61C278P

 

 

da adibire ad area per le casette in legno in Castelvecchio Calvisio, mediante le necessarie opere di urbanizzazione e di adeguamento.

2) Di disporre l’immediata immissione in possesso delle aree, da perfezionare mediante redazione di apposito verbale di consistenza da redigere entro e non oltre 7 gg dalla notifica della presente e comunque entro il giorno 30 giugno 2009 alle ore 11.30, provvedendo con successivo provvedimento alla determinazione e alla liquidazione dell’indennità di esproprio;

3) Di provvedere con atto successivo al perfezionamento della procedura di esproprio secondo le disposizioni previste dalle normative vigenti;

4) Di notificare il presente provvedimento ai proprietari di tali aree:

 

Area

Ditta

1

Comune di Castelvecchio Calvisio – Diritto del concedente

Melone Alfredo fu Domenicantonio – Livellario parziale per 7/8

Melone Giovina fu Domenicantonio - Livellario per 1/8

Milani Giovanna nata a Castelvecchio Calvisio ( AQ) il 31/10/ 1909 – c.f. MLNGNN09R71C278Q – Comproprietaria per 7/24

Melone Augusto nato a Castelvecchio Calvisio ( AQ ) il 01/12/1928 – c.f. MLNGST28T01C278Q – Comproprietaria per 7/24

Melone Antonio nato a Castelvecchio Calvisio (AQ) il 05/05/1937 – c.f. MLNNTN37E05C278C – Comproprietario

Melone Placido  nato a Castelvecchio Calvisio ( AQ) il 17/11/1939 – c.f. MLNPCD39S17C278V – Comproprietario

Melone Arturo nato a Castelvecchio Calvisio ( AQ) il 30/03/1932 – c.f. MLNRTR32C30C278S – Comproprietario per 7/24

 

2

Antonacci Dora Concetta nata a Castelvecchio Calvisio ( AQ ) il 21/03/1958 – c.f. NTNDCN58C61C278P

 

- agli ufficiali ed agenti di polizia ed al personale tecnico del comune al fine di dare esecuzione in ogni sua parte alla presente ordinanza;

 

Responsabile del procedimento è il Sig. Micalone Remo  presso il Comune di Castelvecchio Calvisio ( AQ ).

 

Il Comando di Polizia Municipale è incaricato della notificazione e della esecuzione della presente Ordinanza, che in copia viene tempestivamente trasmessa e comunicata al Sig. Prefetto di Franco Gabrielli.

 

  • Che contro la presente ordinanza quanti hanno interesse potranno fare ricorso al Prefetto entro 30 giorni, al TAR Abruzzo entro 60 giorni ed entro 120 giorni al Capo dello Stato, termini tutti decorrenti dalla data di notifica del presente provvedimento o della piena conoscenza dello stesso;
  • Copia del presente provvedimento è pubblicato all’Albo del comune e in altri siti comunali di pubblica affissione e verrà trasmessa alla Regione Abruzzo, al DICOMAC presso la Scuola della Guardia di Finanza di L’Aquila e al COM 6 di Navelli territorialmente competente;
  • Sono incaricati della esecuzione della presente ordinanza le Forze dell’Ordine.

 

 

      Dalla Casa Municipale, li 29/06/2009                                                    

 timbro_cc_firma_sind_d_ciuffini

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Giugno 2009 09:16